Tesori di Etruria - agenzia di visite turistiche, servizi turistici
Tesori di Etruria - agenzia di visite turistiche, servizi turistici

Laboratori Storici – Il MEDIOEVO

IL MEDIOEVO: Giochi da tavolo

Tipologia e durata: attività manuale, 2 h
Tema: storia, archeologia, Medioevo e Rinascimento
Classi: I^ secondaria I° – II^ secondaria II°
Supporti utilizzati: legno, cuoio, pasta di vetro

Questo laboratorio permette di tramandare la conoscenza di una serie di giochi da tavolo in uso durante il Medioevo e il Rinascimento che a differenza della dama e degli scacchi sono andati perduti: Tavola reale, Alquerque, Tavola delle quattro stagioni e dell’astronomia. Gli archeologi danno la possibilità ai ragazzi attraverso prove pratiche di gioco di cimentarsi con i tanti giochi in legno e cuoio messi a loro disposizione, e per chi lo vorrà si potranno anche ricostruire alcuni giochi oppure organizzare dei tornei.

IL MEDIOEVO: la scrittura amanuense

Tipologia e durata: attività manuale, 2 h
Tema: storia, archeologia, arte, Medioevo e Rinascimento
Classi: I^ secondaria I° – II^ secondaria II°
Supporti utilizzati: calami, inchiostri vegetali, carta pergamenata

Il Medioevo, a torto considerato il periodo dei secoli bui, sta conoscendo una giusta rivalutazione, basti solo pensare alla cultura conservata nei monasteri dove le mani sapienti e instancabili degli amanuensi hanno copiato e trasmesso fino a noi le opere del passato. Il laboratorio è incentrato sull’evoluzione della scrittura dal Medioevo al Rinascimento, sperimentando come si scriveva con il calamo, come si ottenevano gli inchiostri e come s’impaginava. La parte pratica prevede la realizzazione degli inchiostri, la preparazione della pagina, le prove di scrittura e la realizzazione di una pagina su carta pergamenata.

IL MEDIOEVO: la miniatura

Tipologia e durata: attività manuale, 2 h
Tema: storia, archeologia, arte, Medioevo e Rinascimento
Classi: I^ secondaria I° – II^ secondaria II°
Supporti utilizzati: pennelli, pigmenti, carta pergamenata, foglia d’oro

L’arte della miniatura accompagnò la scrittura sui codici medievali e proseguì nel Rinascimento con i grandi libri d’arte. Il laboratorio offrirà la possibilità di creare una miniatura utilizzando tecniche e materiali fedeli a quelli antichi. Si prevede una parte teorica sulla storia della miniatura e sulla tecnica e una parte pratica sul disegno preparatorio, la doratura, la preparazione dei colori e la pittura.

IL MEDIOEVO: la carta

Tipologia e durata: attività manuale, 2 h
Tema: storia, archeologia, arte, Medioevo e Rinascimento
Classi: I^ secondaria I° – II^ secondaria II°
Supporti utilizzati: bambagina, tini, telai, colle vegetali

La carta oggi così diffusa ha dovuto affrontare un lento cammino prima di affermarsi in Italia. Nel XIII secolo inizia, quasi contemporaneamente sia ad Amalfi che a Fabriano, la produzione di carta, di qualità superiore a quella del resto d’Europa. Il nuovo supporto comincia a sostituirsi alla pergamena: nel Trecento ogni regione europea ha i suoi centri di produzione. Il laboratorio offrirà la possibilità di creare un foglio di carta utilizzando il metodo arabo, come il bagno nel tino e l’utilizzo di telai.

IL MEDIOEVO: hortus conclusus

Tipologia e durata: attività manuale, 2 h
Tema: storia, archeologia, scienze, Medioevo e Rinascimento
Classi: I^ secondaria I° – II^ secondaria II°
Supporti utilizzati: erbe aromatiche, verdure, frutta, cereali, attrezzi in legno, inchiostri

L’orto medievale nacque sulla base di esigenze culturali e religiose tipiche del periodo e rispose a quesiti esistenziali dell’uomo e alla sua relazione con la natura e la divinità. Struttura atipica rispetto all’attuale concezione di giardino, si tratta di un orto simbolico che realizza, avvalendosi di una struttura reale, il concetto astratto di giardino monastico medievale. Il laboratorio offrirà la possibilità di effettuare prove sensoriali e di realizzare un erbario.

IL MEDIOEVO: alimentazione

Tipologia e durata: attività manuale, 2 h
Tema: storia, archeologia, scienze, Medioevo e Rinascimento
Classi: I^ secondaria I° – II^ secondaria II°
Supporti utilizzati: erbe aromatiche, spezie, verdure, frutta, cereali, macina in pietra

Questo laboratorio permette la comprensione delle varie differenze esistenti nel modo di concepire cibi e bevande nel Medioevo e nel Rinascimento, scoprendo usi e curiosità non solo riguardanti l’alimentazione, ma inerenti alla vita quotidiana del tempo, alle differenze sociali e gerarchiche, alle varie forme di galateo esistenti a tavola, al modo differente di cucinare, presentare i cibi e consumarli, mode e costumi bizzarri, a volte incomprensibili ai giorni nostri. Il laboratorio offrirà la possibilità di effettuare prove sensoriali e di macinare cereali e pestare spezie.

IL MEDIOEVO: l’arte dei saponi e delle essenze naturali

Tipologia e durata: attività manuale, 2 h
Tema: storia, archeologia, scienze, Medioevo e Rinascimento
Classi: I^ secondaria I° – II^ secondaria II°
Supporti utilizzati: olio di oliva, erbe aromatiche, spezie, lisciva di cenere

Solo in epoca medievale si inizia ad avere una produzione artigianale del sapone facendo nascere i primi laboratori in Francia, Inghilterra e in Italia. L’ingrediente principale del sapone era il grasso animale anche se poi in Francia si mise a punto una tecnica per produrlo con l’olio di oliva. Questo è l’ingrediente principale che si utilizzerà nel laboratorio, oltre a tante erbe aromatiche ed essenze con le quali dare particolari caratteristiche alle ricette realizzate.